lunedì 1 settembre 2014

Maschilismi 2

Tavolata d'agosto. 
 Molte persone che non conosco. 
“Ah, anche tu sei giornalista?”
“Si”
“Dove lavori?”
“Xxx. Anche se ultimamente ho avuto qualche problema con l'azienda”.
“E alla fine sei riuscita a farti assumere?”.
“.... A farmi assumere? Io? Io sono vicedirettore...”. 
Annaspa il silenzio... 

Perché una giornalista che ha un problema con il posto dove lavora, è precaria per forza. Non può essere una questione professionale, giusto? 

Nessun commento:

Posta un commento